1–18 di 92 risultati

  • Berenice Abbott
    1898-1991
    Berenice Abbott nasce nel Ohio. Arriva alla fotografia dopo una preparazione artistica
    e letteraria. Durante il suo soggiorno a Parigi nel 1923 incontra Man Ray che la
    ingaggia come assistente. Già nel 1926 Abbott ha la sua prima mostra personale e apre
    il proprio studio parigino.
    Quando nel 1929 arriva a New York rimane colpita dal grande potenziale fotografico di
    questa città ed inizia il suo progetto fotografico sulla metropoli in evoluzione. Nel
    1935 viene chiamato dal Federal Art Project come supervisore del progetto ChangingNew York che
    le consente comunque di portare avanti la propria ricerca. Quando si ritira dal FAP nel 1939 ci sono 305 fotografie sue che vengono depositate al Museum of
    the City of New York un racconto visivo del cambiamento della città.
    Una sua citazione descrive bene il valore che la fotografia ha per lei che per
    sessant’anni ha regalato immagini di grandissimi potere e chiarezza comunicativa:
    Photography can never grow up if it imitates some other medium. It has to walk alone;
    it has to be itself.
    (cit. Excerpt from An Address Given by Berenice Abbott at the
    Aspen Institute Conference on Photography, October 6, 1951)
    Acquista

    #01 Berenice Abbott, Manhattan Skyline: I. South Street and Jones Lane, Manhattan

    15,00
    Berenice Abbott
    1898-1991
    Berenice Abbott nasce nel Ohio. Arriva alla fotografia dopo una preparazione artistica
    e letteraria. Durante il suo soggiorno a Parigi nel 1923 incontra Man Ray che la
    ingaggia come assistente. Già nel 1926 Abbott ha la sua prima mostra personale e apre
    il proprio studio parigino.
    Quando nel 1929 arriva a New York rimane colpita dal grande potenziale fotografico di
    questa città ed inizia il suo progetto fotografico sulla metropoli in evoluzione. Nel
    1935 viene chiamato dal Federal Art Project come supervisore del progetto ChangingNew York che
    le consente comunque di portare avanti la propria ricerca. Quando si ritira dal FAP nel 1939 ci sono 305 fotografie sue che vengono depositate al Museum of
    the City of New York un racconto visivo del cambiamento della città.
    Una sua citazione descrive bene il valore che la fotografia ha per lei che per
    sessant’anni ha regalato immagini di grandissimi potere e chiarezza comunicativa:
    Photography can never grow up if it imitates some other medium. It has to walk alone;
    it has to be itself.
    (cit. Excerpt from An Address Given by Berenice Abbott at the
    Aspen Institute Conference on Photography, October 6, 1951)
    Acquista

  • Berenice Abbott
    1898-1991
    Berenice Abbott nasce nel Ohio. Arriva alla fotografia dopo una preparazione artistica
    e letteraria. Durante il suo soggiorno a Parigi nel 1923 incontra Man Ray che la
    ingaggia come assistente. Già nel 1926 Abbott ha la sua prima mostra personale e apre
    il proprio studio parigino.
    Quando nel 1929 arriva a New York rimane colpita dal grande potenziale fotografico di
    questa città ed inizia il suo progetto fotografico sulla metropoli in evoluzione. Nel
    1935 viene chiamato dal Federal Art Project come supervisore del progetto ChangingNew York che
    le consente comunque di portare avanti la propria ricerca. Quando si ritira dal FAP nel 1939 ci sono 305 fotografie sue che vengono depositate al Museum of
    the City of New York un racconto visivo del cambiamento della città.
    Una sua citazione descrive bene il valore che la fotografia ha per lei che per
    sessant’anni ha regalato immagini di grandissimi potere e chiarezza comunicativa:
    Photography can never grow up if it imitates some other medium. It has to walk alone;
    it has to be itself.
    (cit. Excerpt from An Address Given by Berenice Abbott at the
    Aspen Institute Conference on Photography, October 6, 1951)
    Acquista

    #07 Berenice Abbott, Brooklyn Bridge

    15,00
    Berenice Abbott
    1898-1991
    Berenice Abbott nasce nel Ohio. Arriva alla fotografia dopo una preparazione artistica
    e letteraria. Durante il suo soggiorno a Parigi nel 1923 incontra Man Ray che la
    ingaggia come assistente. Già nel 1926 Abbott ha la sua prima mostra personale e apre
    il proprio studio parigino.
    Quando nel 1929 arriva a New York rimane colpita dal grande potenziale fotografico di
    questa città ed inizia il suo progetto fotografico sulla metropoli in evoluzione. Nel
    1935 viene chiamato dal Federal Art Project come supervisore del progetto ChangingNew York che
    le consente comunque di portare avanti la propria ricerca. Quando si ritira dal FAP nel 1939 ci sono 305 fotografie sue che vengono depositate al Museum of
    the City of New York un racconto visivo del cambiamento della città.
    Una sua citazione descrive bene il valore che la fotografia ha per lei che per
    sessant’anni ha regalato immagini di grandissimi potere e chiarezza comunicativa:
    Photography can never grow up if it imitates some other medium. It has to walk alone;
    it has to be itself.
    (cit. Excerpt from An Address Given by Berenice Abbott at the
    Aspen Institute Conference on Photography, October 6, 1951)
    Acquista

  • Berenice Abbott
    1898-1991
    Berenice Abbott nasce nel Ohio. Arriva alla fotografia dopo una preparazione artistica
    e letteraria. Durante il suo soggiorno a Parigi nel 1923 incontra Man Ray che la
    ingaggia come assistente. Già nel 1926 Abbott ha la sua prima mostra personale e apre
    il proprio studio parigino.
    Quando nel 1929 arriva a New York rimane colpita dal grande potenziale fotografico di
    questa città ed inizia il suo progetto fotografico sulla metropoli in evoluzione. Nel
    1935 viene chiamato dal Federal Art Project come supervisore del progetto ChangingNew York che
    le consente comunque di portare avanti la propria ricerca. Quando si ritira dal FAP nel 1939 ci sono 305 fotografie sue che vengono depositate al Museum of
    the City of New York un racconto visivo del cambiamento della città.
    Una sua citazione descrive bene il valore che la fotografia ha per lei che per
    sessant’anni ha regalato immagini di grandissimi potere e chiarezza comunicativa:
    Photography can never grow up if it imitates some other medium. It has to walk alone;
    it has to be itself.
    (cit. Excerpt from An Address Given by Berenice Abbott at the
    Aspen Institute Conference on Photography, October 6, 1951)
    Acquista

    #08 Berenice Abbott, Penn Station

    15,00
    Berenice Abbott
    1898-1991
    Berenice Abbott nasce nel Ohio. Arriva alla fotografia dopo una preparazione artistica
    e letteraria. Durante il suo soggiorno a Parigi nel 1923 incontra Man Ray che la
    ingaggia come assistente. Già nel 1926 Abbott ha la sua prima mostra personale e apre
    il proprio studio parigino.
    Quando nel 1929 arriva a New York rimane colpita dal grande potenziale fotografico di
    questa città ed inizia il suo progetto fotografico sulla metropoli in evoluzione. Nel
    1935 viene chiamato dal Federal Art Project come supervisore del progetto ChangingNew York che
    le consente comunque di portare avanti la propria ricerca. Quando si ritira dal FAP nel 1939 ci sono 305 fotografie sue che vengono depositate al Museum of
    the City of New York un racconto visivo del cambiamento della città.
    Una sua citazione descrive bene il valore che la fotografia ha per lei che per
    sessant’anni ha regalato immagini di grandissimi potere e chiarezza comunicativa:
    Photography can never grow up if it imitates some other medium. It has to walk alone;
    it has to be itself.
    (cit. Excerpt from An Address Given by Berenice Abbott at the
    Aspen Institute Conference on Photography, October 6, 1951)
    Acquista

  • Berenice Abbott
    1898-1991
    Berenice Abbott nasce nel Ohio. Arriva alla fotografia dopo una preparazione artistica
    e letteraria. Durante il suo soggiorno a Parigi nel 1923 incontra Man Ray che la
    ingaggia come assistente. Già nel 1926 Abbott ha la sua prima mostra personale e apre
    il proprio studio parigino.
    Quando nel 1929 arriva a New York rimane colpita dal grande potenziale fotografico di
    questa città ed inizia il suo progetto fotografico sulla metropoli in evoluzione. Nel
    1935 viene chiamato dal Federal Art Project come supervisore del progetto ChangingNew York che
    le consente comunque di portare avanti la propria ricerca. Quando si ritira dal FAP nel 1939 ci sono 305 fotografie sue che vengono depositate al Museum of
    the City of New York un racconto visivo del cambiamento della città.
    Una sua citazione descrive bene il valore che la fotografia ha per lei che per
    sessant’anni ha regalato immagini di grandissimi potere e chiarezza comunicativa:
    Photography can never grow up if it imitates some other medium. It has to walk alone;
    it has to be itself.
    (cit. Excerpt from An Address Given by Berenice Abbott at the
    Aspen Institute Conference on Photography, October 6, 1951)
    Acquista

    #13 Berenice Abbott, Madison Square

    15,00
    Berenice Abbott
    1898-1991
    Berenice Abbott nasce nel Ohio. Arriva alla fotografia dopo una preparazione artistica
    e letteraria. Durante il suo soggiorno a Parigi nel 1923 incontra Man Ray che la
    ingaggia come assistente. Già nel 1926 Abbott ha la sua prima mostra personale e apre
    il proprio studio parigino.
    Quando nel 1929 arriva a New York rimane colpita dal grande potenziale fotografico di
    questa città ed inizia il suo progetto fotografico sulla metropoli in evoluzione. Nel
    1935 viene chiamato dal Federal Art Project come supervisore del progetto ChangingNew York che
    le consente comunque di portare avanti la propria ricerca. Quando si ritira dal FAP nel 1939 ci sono 305 fotografie sue che vengono depositate al Museum of
    the City of New York un racconto visivo del cambiamento della città.
    Una sua citazione descrive bene il valore che la fotografia ha per lei che per
    sessant’anni ha regalato immagini di grandissimi potere e chiarezza comunicativa:
    Photography can never grow up if it imitates some other medium. It has to walk alone;
    it has to be itself.
    (cit. Excerpt from An Address Given by Berenice Abbott at the
    Aspen Institute Conference on Photography, October 6, 1951)
    Acquista

  • Berenice Abbott
    1898-1991
    Berenice Abbott nasce nel Ohio. Arriva alla fotografia dopo una preparazione artistica
    e letteraria. Durante il suo soggiorno a Parigi nel 1923 incontra Man Ray che la
    ingaggia come assistente. Già nel 1926 Abbott ha la sua prima mostra personale e apre
    il proprio studio parigino.
    Quando nel 1929 arriva a New York rimane colpita dal grande potenziale fotografico di
    questa città ed inizia il suo progetto fotografico sulla metropoli in evoluzione. Nel
    1935 viene chiamato dal Federal Art Project come supervisore del progetto ChangingNew York che
    le consente comunque di portare avanti la propria ricerca. Quando si ritira dal FAP nel 1939 ci sono 305 fotografie sue che vengono depositate al Museum of
    the City of New York un racconto visivo del cambiamento della città.
    Una sua citazione descrive bene il valore che la fotografia ha per lei che per
    sessant’anni ha regalato immagini di grandissimi potere e chiarezza comunicativa:
    Photography can never grow up if it imitates some other medium. It has to walk alone;
    it has to be itself.
    (cit. Excerpt from An Address Given by Berenice Abbott at the
    Aspen Institute Conference on Photography, October 6, 1951)
    Acquista

    #14 Berenice Abbott, Automat, 977 Eigth Avenue, Manhattan

    15,00
    Berenice Abbott
    1898-1991
    Berenice Abbott nasce nel Ohio. Arriva alla fotografia dopo una preparazione artistica
    e letteraria. Durante il suo soggiorno a Parigi nel 1923 incontra Man Ray che la
    ingaggia come assistente. Già nel 1926 Abbott ha la sua prima mostra personale e apre
    il proprio studio parigino.
    Quando nel 1929 arriva a New York rimane colpita dal grande potenziale fotografico di
    questa città ed inizia il suo progetto fotografico sulla metropoli in evoluzione. Nel
    1935 viene chiamato dal Federal Art Project come supervisore del progetto ChangingNew York che
    le consente comunque di portare avanti la propria ricerca. Quando si ritira dal FAP nel 1939 ci sono 305 fotografie sue che vengono depositate al Museum of
    the City of New York un racconto visivo del cambiamento della città.
    Una sua citazione descrive bene il valore che la fotografia ha per lei che per
    sessant’anni ha regalato immagini di grandissimi potere e chiarezza comunicativa:
    Photography can never grow up if it imitates some other medium. It has to walk alone;
    it has to be itself.
    (cit. Excerpt from An Address Given by Berenice Abbott at the
    Aspen Institute Conference on Photography, October 6, 1951)
    Acquista

  • Berenice Abbott
    1898-1991
    Berenice Abbott nasce nel Ohio. Arriva alla fotografia dopo una preparazione artistica
    e letteraria. Durante il suo soggiorno a Parigi nel 1923 incontra Man Ray che la
    ingaggia come assistente. Già nel 1926 Abbott ha la sua prima mostra personale e apre
    il proprio studio parigino.
    Quando nel 1929 arriva a New York rimane colpita dal grande potenziale fotografico di
    questa città ed inizia il suo progetto fotografico sulla metropoli in evoluzione. Nel
    1935 viene chiamato dal Federal Art Project come supervisore del progetto ChangingNew York che
    le consente comunque di portare avanti la propria ricerca. Quando si ritira dal FAP nel 1939 ci sono 305 fotografie sue che vengono depositate al Museum of
    the City of New York un racconto visivo del cambiamento della città.
    Una sua citazione descrive bene il valore che la fotografia ha per lei che per
    sessant’anni ha regalato immagini di grandissimi potere e chiarezza comunicativa:
    Photography can never grow up if it imitates some other medium. It has to walk alone;
    it has to be itself.
    (cit. Excerpt from An Address Given by Berenice Abbott at the
    Aspen Institute Conference on Photography, October 6, 1951)
    Acquista

    #20 Berenice Abbott,Newsstand, Manhattan

    15,00
    Berenice Abbott
    1898-1991
    Berenice Abbott nasce nel Ohio. Arriva alla fotografia dopo una preparazione artistica
    e letteraria. Durante il suo soggiorno a Parigi nel 1923 incontra Man Ray che la
    ingaggia come assistente. Già nel 1926 Abbott ha la sua prima mostra personale e apre
    il proprio studio parigino.
    Quando nel 1929 arriva a New York rimane colpita dal grande potenziale fotografico di
    questa città ed inizia il suo progetto fotografico sulla metropoli in evoluzione. Nel
    1935 viene chiamato dal Federal Art Project come supervisore del progetto ChangingNew York che
    le consente comunque di portare avanti la propria ricerca. Quando si ritira dal FAP nel 1939 ci sono 305 fotografie sue che vengono depositate al Museum of
    the City of New York un racconto visivo del cambiamento della città.
    Una sua citazione descrive bene il valore che la fotografia ha per lei che per
    sessant’anni ha regalato immagini di grandissimi potere e chiarezza comunicativa:
    Photography can never grow up if it imitates some other medium. It has to walk alone;
    it has to be itself.
    (cit. Excerpt from An Address Given by Berenice Abbott at the
    Aspen Institute Conference on Photography, October 6, 1951)
    Acquista

  • Berenice Abbott
    1898-1991
    Berenice Abbott nasce nel Ohio. Arriva alla fotografia dopo una preparazione artistica
    e letteraria. Durante il suo soggiorno a Parigi nel 1923 incontra Man Ray che la
    ingaggia come assistente. Già nel 1926 Abbott ha la sua prima mostra personale e apre
    il proprio studio parigino.
    Quando nel 1929 arriva a New York rimane colpita dal grande potenziale fotografico di
    questa città ed inizia il suo progetto fotografico sulla metropoli in evoluzione. Nel
    1935 viene chiamato dal Federal Art Project come supervisore del progetto ChangingNew York che
    le consente comunque di portare avanti la propria ricerca. Quando si ritira dal FAP nel 1939 ci sono 305 fotografie sue che vengono depositate al Museum of
    the City of New York un racconto visivo del cambiamento della città.
    Una sua citazione descrive bene il valore che la fotografia ha per lei che per
    sessant’anni ha regalato immagini di grandissimi potere e chiarezza comunicativa:
    Photography can never grow up if it imitates some other medium. It has to walk alone;
    it has to be itself.
    (cit. Excerpt from An Address Given by Berenice Abbott at the
    Aspen Institute Conference on Photography, October 6, 1951)
    Acquista

    #21 Berenice Abbott, Brooklyn Bridge, Water and Dock Streets, looking southwest, Brooklyn

    15,00
    Berenice Abbott
    1898-1991
    Berenice Abbott nasce nel Ohio. Arriva alla fotografia dopo una preparazione artistica
    e letteraria. Durante il suo soggiorno a Parigi nel 1923 incontra Man Ray che la
    ingaggia come assistente. Già nel 1926 Abbott ha la sua prima mostra personale e apre
    il proprio studio parigino.
    Quando nel 1929 arriva a New York rimane colpita dal grande potenziale fotografico di
    questa città ed inizia il suo progetto fotografico sulla metropoli in evoluzione. Nel
    1935 viene chiamato dal Federal Art Project come supervisore del progetto ChangingNew York che
    le consente comunque di portare avanti la propria ricerca. Quando si ritira dal FAP nel 1939 ci sono 305 fotografie sue che vengono depositate al Museum of
    the City of New York un racconto visivo del cambiamento della città.
    Una sua citazione descrive bene il valore che la fotografia ha per lei che per
    sessant’anni ha regalato immagini di grandissimi potere e chiarezza comunicativa:
    Photography can never grow up if it imitates some other medium. It has to walk alone;
    it has to be itself.
    (cit. Excerpt from An Address Given by Berenice Abbott at the
    Aspen Institute Conference on Photography, October 6, 1951)
    Acquista

  • Berenice Abbott
    1898-1991
    Berenice Abbott nasce nel Ohio. Arriva alla fotografia dopo una preparazione artistica
    e letteraria. Durante il suo soggiorno a Parigi nel 1923 incontra Man Ray che la
    ingaggia come assistente. Già nel 1926 Abbott ha la sua prima mostra personale e apre
    il proprio studio parigino.
    Quando nel 1929 arriva a New York rimane colpita dal grande potenziale fotografico di
    questa città ed inizia il suo progetto fotografico sulla metropoli in evoluzione. Nel
    1935 viene chiamato dal Federal Art Project come supervisore del progetto ChangingNew York che
    le consente comunque di portare avanti la propria ricerca. Quando si ritira dal FAP nel 1939 ci sono 305 fotografie sue che vengono depositate al Museum of
    the City of New York un racconto visivo del cambiamento della città.
    Una sua citazione descrive bene il valore che la fotografia ha per lei che per
    sessant’anni ha regalato immagini di grandissimi potere e chiarezza comunicativa:
    Photography can never grow up if it imitates some other medium. It has to walk alone;
    it has to be itself.
    (cit. Excerpt from An Address Given by Berenice Abbott at the
    Aspen Institute Conference on Photography, October 6, 1951)
    Acquista

    #22 Berenice Abbott, Washington Square looking north, Manhattan

    15,00
    Berenice Abbott
    1898-1991
    Berenice Abbott nasce nel Ohio. Arriva alla fotografia dopo una preparazione artistica
    e letteraria. Durante il suo soggiorno a Parigi nel 1923 incontra Man Ray che la
    ingaggia come assistente. Già nel 1926 Abbott ha la sua prima mostra personale e apre
    il proprio studio parigino.
    Quando nel 1929 arriva a New York rimane colpita dal grande potenziale fotografico di
    questa città ed inizia il suo progetto fotografico sulla metropoli in evoluzione. Nel
    1935 viene chiamato dal Federal Art Project come supervisore del progetto ChangingNew York che
    le consente comunque di portare avanti la propria ricerca. Quando si ritira dal FAP nel 1939 ci sono 305 fotografie sue che vengono depositate al Museum of
    the City of New York un racconto visivo del cambiamento della città.
    Una sua citazione descrive bene il valore che la fotografia ha per lei che per
    sessant’anni ha regalato immagini di grandissimi potere e chiarezza comunicativa:
    Photography can never grow up if it imitates some other medium. It has to walk alone;
    it has to be itself.
    (cit. Excerpt from An Address Given by Berenice Abbott at the
    Aspen Institute Conference on Photography, October 6, 1951)
    Acquista

  • Edwin Levick
    1869-1929

    Edwin Levick arrivò in America nel 1899 da Londra. Era traduttore dall’arabo per la Guaranty Trust Company a New York City ma ben presto si appassionò alla fotografia, specializzandosi nella fotografia marittima.
    Le sue immagini venivano pubblicati dal NY Times, Chicago Tribune e molti altri. Iniziò anche a scrivere per le testate. La sua passione per la fotografia marittima si vede persino nelle immagini che fece di Ellis Island, la maggior parte realizzate dall’acqua.
    Quando morì nel 1929 all’età di 61 anni fu ricordato come più noto fotografo marittimo della nazione, “una vera anima artistica”.

    Acquista

    #24 Edwin Levick, The pens at Ellis Island, Registry Room (or Great Hall)

    15,00

    Edwin Levick
    1869-1929

    Edwin Levick arrivò in America nel 1899 da Londra. Era traduttore dall’arabo per la Guaranty Trust Company a New York City ma ben presto si appassionò alla fotografia, specializzandosi nella fotografia marittima.
    Le sue immagini venivano pubblicati dal NY Times, Chicago Tribune e molti altri. Iniziò anche a scrivere per le testate. La sua passione per la fotografia marittima si vede persino nelle immagini che fece di Ellis Island, la maggior parte realizzate dall’acqua.
    Quando morì nel 1929 all’età di 61 anni fu ricordato come più noto fotografo marittimo della nazione, “una vera anima artistica”.

    Acquista

  • Immagine n°001 della serie (Scabrosa e sorridente Betty) / Image No. 001 Series (Scabrosa e sorridente Betty)

    Stampa / printing: Fine Art, paper Canson Infinity Platine Fibre Rag (310 grammi)
    Formato / image format: 25×20 cm
    Tiratura / editing: open edition
    Codice prodotto / product code: scabrosa_e_sorridente_Betty_1953_maurizio_rebuzzini_001
    Consegna in Italia / delivery in Italy: 10 giorni-days [for any other countries the estimated delivery time is based on the shipping service selected and shipment’s destination]

     

    Acquista

    BETTY PAGE / ©Maurizio.Rebuzzini / Image n°001

    30,00

    Immagine n°001 della serie (Scabrosa e sorridente Betty) / Image No. 001 Series (Scabrosa e sorridente Betty)

    Stampa / printing: Fine Art, paper Canson Infinity Platine Fibre Rag (310 grammi)
    Formato / image format: 25×20 cm
    Tiratura / editing: open edition
    Codice prodotto / product code: scabrosa_e_sorridente_Betty_1953_maurizio_rebuzzini_001
    Consegna in Italia / delivery in Italy: 10 giorni-days [for any other countries the estimated delivery time is based on the shipping service selected and shipment’s destination]

     

    Acquista

  • Immagine n°018 della serie (Scabrosa e sorridente Betty) / Image No. 018 Series (Scabrosa e sorridente Betty)

    Stampa / printing: Fine Art, paper Canson Infinity Platine Fibre Rag (310 grammi)
    Formato / image format: 25×20 cm
    Tiratura / editing: open edition
    Codice prodotto / product code: scabrosa_e_sorridente_Betty_1953_maurizio_rebuzzini_001
    Consegna in Italia / delivery in Italy: 10 giorni-days [for any other countries the estimated delivery time is based on the shipping service selected and shipment’s destination]

     

    Acquista

    BETTY PAGE / ©Maurizio.Rebuzzini / Image n°018

    30,00

    Immagine n°018 della serie (Scabrosa e sorridente Betty) / Image No. 018 Series (Scabrosa e sorridente Betty)

    Stampa / printing: Fine Art, paper Canson Infinity Platine Fibre Rag (310 grammi)
    Formato / image format: 25×20 cm
    Tiratura / editing: open edition
    Codice prodotto / product code: scabrosa_e_sorridente_Betty_1953_maurizio_rebuzzini_001
    Consegna in Italia / delivery in Italy: 10 giorni-days [for any other countries the estimated delivery time is based on the shipping service selected and shipment’s destination]

     

    Acquista

  • Immagine n°019 della serie (Scabrosa e sorridente Betty) / Image No. 019 Series (Scabrosa e sorridente Betty)

    Stampa / printing: Fine Art, paper Canson Infinity Platine Fibre Rag (310 grammi)
    Formato / image format: 25×20 cm
    Tiratura / editing: open edition
    Codice prodotto / product code: scabrosa_e_sorridente_Betty_1953_maurizio_rebuzzini_001
    Consegna in Italia / delivery in Italy: 10 giorni-days [for any other countries the estimated delivery time is based on the shipping service selected and shipment’s destination]

     

    Acquista

    BETTY PAGE / ©Maurizio.Rebuzzini / Image n°019

    30,00

    Immagine n°019 della serie (Scabrosa e sorridente Betty) / Image No. 019 Series (Scabrosa e sorridente Betty)

    Stampa / printing: Fine Art, paper Canson Infinity Platine Fibre Rag (310 grammi)
    Formato / image format: 25×20 cm
    Tiratura / editing: open edition
    Codice prodotto / product code: scabrosa_e_sorridente_Betty_1953_maurizio_rebuzzini_001
    Consegna in Italia / delivery in Italy: 10 giorni-days [for any other countries the estimated delivery time is based on the shipping service selected and shipment’s destination]

     

    Acquista

  • Immagine n°020 della serie (Scabrosa e sorridente Betty) / Image No. 020 Series (Scabrosa e sorridente Betty)

    Stampa / printing: Fine Art, paper Canson Infinity Platine Fibre Rag (310 grammi)
    Formato / image format: 25×20 cm
    Tiratura / editing: open edition
    Codice prodotto / product code: scabrosa_e_sorridente_Betty_1953_maurizio_rebuzzini_001
    Consegna in Italia / delivery in Italy: 10 giorni-days [for any other countries the estimated delivery time is based on the shipping service selected and shipment’s destination]

     

    Acquista

    BETTY PAGE / ©Maurizio.Rebuzzini / Image n°020

    30,00

    Immagine n°020 della serie (Scabrosa e sorridente Betty) / Image No. 020 Series (Scabrosa e sorridente Betty)

    Stampa / printing: Fine Art, paper Canson Infinity Platine Fibre Rag (310 grammi)
    Formato / image format: 25×20 cm
    Tiratura / editing: open edition
    Codice prodotto / product code: scabrosa_e_sorridente_Betty_1953_maurizio_rebuzzini_001
    Consegna in Italia / delivery in Italy: 10 giorni-days [for any other countries the estimated delivery time is based on the shipping service selected and shipment’s destination]

     

    Acquista

  • Immagine n°023 della serie (Scabrosa e sorridente Betty) / Image No. 023 Series (Scabrosa e sorridente Betty)

    Stampa / printing: Fine Art, paper Canson Infinity Platine Fibre Rag (310 grammi)
    Formato / image format: 25×20 cm
    Tiratura / editing: open edition
    Codice prodotto / product code: scabrosa_e_sorridente_Betty_1953_maurizio_rebuzzini_001
    Consegna in Italia / delivery in Italy: 10 giorni-days [for any other countries the estimated delivery time is based on the shipping service selected and shipment’s destination]

     

    Acquista

    BETTY PAGE / ©Maurizio.Rebuzzini / Image n°023

    30,00

    Immagine n°023 della serie (Scabrosa e sorridente Betty) / Image No. 023 Series (Scabrosa e sorridente Betty)

    Stampa / printing: Fine Art, paper Canson Infinity Platine Fibre Rag (310 grammi)
    Formato / image format: 25×20 cm
    Tiratura / editing: open edition
    Codice prodotto / product code: scabrosa_e_sorridente_Betty_1953_maurizio_rebuzzini_001
    Consegna in Italia / delivery in Italy: 10 giorni-days [for any other countries the estimated delivery time is based on the shipping service selected and shipment’s destination]

     

    Acquista

  • Immagine n°038 della serie (Scabrosa e sorridente Betty) / Image No. 038 Series (Scabrosa e sorridente Betty)

    Stampa / printing: Fine Art, paper Canson Infinity Platine Fibre Rag (310 grammi)
    Formato / image format: 25×20 cm
    Tiratura / editing: open edition
    Codice prodotto / product code: scabrosa_e_sorridente_Betty_1953_maurizio_rebuzzini_001
    Consegna in Italia / delivery in Italy: 10 giorni-days [for any other countries the estimated delivery time is based on the shipping service selected and shipment’s destination]

     

    Acquista

    BETTY PAGE / ©Maurizio.Rebuzzini / Image n°038

    30,00

    Immagine n°038 della serie (Scabrosa e sorridente Betty) / Image No. 038 Series (Scabrosa e sorridente Betty)

    Stampa / printing: Fine Art, paper Canson Infinity Platine Fibre Rag (310 grammi)
    Formato / image format: 25×20 cm
    Tiratura / editing: open edition
    Codice prodotto / product code: scabrosa_e_sorridente_Betty_1953_maurizio_rebuzzini_001
    Consegna in Italia / delivery in Italy: 10 giorni-days [for any other countries the estimated delivery time is based on the shipping service selected and shipment’s destination]

     

    Acquista

  • Immagine n°049 della serie (Scabrosa e sorridente Betty) / Image No. 049 Series (Scabrosa e sorridente Betty)

    Stampa / printing: Fine Art, paper Canson Infinity Platine Fibre Rag (310 grammi)
    Formato / image format: 25×20 cm
    Tiratura / editing: open edition
    Codice prodotto / product code: scabrosa_e_sorridente_Betty_1953_maurizio_rebuzzini_001
    Consegna in Italia / delivery in Italy: 10 giorni-days [for any other countries the estimated delivery time is based on the shipping service selected and shipment’s destination]

     

    Acquista

    BETTY PAGE / ©Maurizio.Rebuzzini / Image n°049

    30,00

    Immagine n°049 della serie (Scabrosa e sorridente Betty) / Image No. 049 Series (Scabrosa e sorridente Betty)

    Stampa / printing: Fine Art, paper Canson Infinity Platine Fibre Rag (310 grammi)
    Formato / image format: 25×20 cm
    Tiratura / editing: open edition
    Codice prodotto / product code: scabrosa_e_sorridente_Betty_1953_maurizio_rebuzzini_001
    Consegna in Italia / delivery in Italy: 10 giorni-days [for any other countries the estimated delivery time is based on the shipping service selected and shipment’s destination]

     

    Acquista

  • Immagine n°059 della serie (Scabrosa e sorridente Betty) / Image No. 059 Series (Scabrosa e sorridente Betty)

    Stampa / printing: Fine Art, paper Canson Infinity Platine Fibre Rag (310 grammi)
    Formato / image format: 25×20 cm
    Tiratura / editing: open edition
    Codice prodotto / product code: scabrosa_e_sorridente_Betty_1953_maurizio_rebuzzini_001
    Consegna in Italia / delivery in Italy: 10 giorni-days [for any other countries the estimated delivery time is based on the shipping service selected and shipment’s destination]

     

    Acquista

    BETTY PAGE / ©Maurizio.Rebuzzini / Image n°059

    30,00

    Immagine n°059 della serie (Scabrosa e sorridente Betty) / Image No. 059 Series (Scabrosa e sorridente Betty)

    Stampa / printing: Fine Art, paper Canson Infinity Platine Fibre Rag (310 grammi)
    Formato / image format: 25×20 cm
    Tiratura / editing: open edition
    Codice prodotto / product code: scabrosa_e_sorridente_Betty_1953_maurizio_rebuzzini_001
    Consegna in Italia / delivery in Italy: 10 giorni-days [for any other countries the estimated delivery time is based on the shipping service selected and shipment’s destination]

     

    Acquista

  • Immagine n°060 della serie (Scabrosa e sorridente Betty) / Image No. 060 Series (Scabrosa e sorridente Betty)

    Stampa / printing: Fine Art, paper Canson Infinity Platine Fibre Rag (310 grammi)
    Formato / image format: 25×20 cm
    Tiratura / editing: open edition
    Codice prodotto / product code: scabrosa_e_sorridente_Betty_1953_maurizio_rebuzzini_001
    Consegna in Italia / delivery in Italy: 10 giorni-days [for any other countries the estimated delivery time is based on the shipping service selected and shipment’s destination]

     

    Acquista

    BETTY PAGE / ©Maurizio.Rebuzzini / Image n°060

    30,00

    Immagine n°060 della serie (Scabrosa e sorridente Betty) / Image No. 060 Series (Scabrosa e sorridente Betty)

    Stampa / printing: Fine Art, paper Canson Infinity Platine Fibre Rag (310 grammi)
    Formato / image format: 25×20 cm
    Tiratura / editing: open edition
    Codice prodotto / product code: scabrosa_e_sorridente_Betty_1953_maurizio_rebuzzini_001
    Consegna in Italia / delivery in Italy: 10 giorni-days [for any other countries the estimated delivery time is based on the shipping service selected and shipment’s destination]

     

    Acquista