Acquista “Paolo Schianchi non esiste” entro il 19 di novembre e scegli la modalità ritiro in sede.
Avrai lo sconto Bookcity Milano 2017 e la tua copia firmata alla prima presentazione pubblica del libro!

domenica 19 novembre ore 15.00 | Starhotels Anderson | Piazza Luigi di Savoia 20, Milano

Cosa succede quando il web incontra il romanzo?
Nasce il nuovo libro di Paolo Schianchi, uno dei più brillanti ed originali studiosi italiani di cultura visiva contemporanea.
 
Paolo Schianchi non esiste è il titolo magrittiano di questo saggio in forma di romanzo sulla grammatica del mondo digitale, appena pubblicato da Dario Flaccovio di Palermo, nella collana Webbook. Un libro sorpresa. Questa è l’unica definizione che si può dare a un volume destinato al reparto saggistica, ma che si rivela un romanzo appassionante.
Schianchi, che differentemente da quanto dichiarato nel libro esiste, invita il lettore a scoprire un mondo dove nulla è come appare. Come sostiene il sottotitolo, si tratta di narrazioni non convenzionali post-web: raccontando di persone in carne e ossa, come siamo tutti, questo libro aiuta a comprendere i grandi temi della nostra epoca, dal tempo all’immagine, dall’identità alla verità, fino alla parola. Durante la narrazione, articolata in quattro racconti, s’incontra una serie di personaggi, i cui destini s’intrecciano, impercettibilmente, per ricongiungersi in una conclusione sorprendente. Schianchi si rivela così un maestro della trama, in quanto affascina con un linguaggio di rara precisione, tra Haruki Murakami ed Eric Emmanuel Schmitt, tanto che non si può smettere di leggere il suo romanzo per poi capire, solo nell’ultima pagina come in un giallo, che tutto magicamente si ricollega all’autore e a chi legge. Ogni lettore troverà il personaggio con cui identificarsi. Thomas, un artista che non conosce la sua età. Emma, una blogger che racconta l’identità di chi incontra sulla sua strada. Greta, una cantante che vede la verità capovolta sulle pareti del suo studio. E infine Max che trova le parole della sua stessa esistenza di fronte a un’immagine. Figure che Schianchi ci presenta con grande garbo e talmente bene da far diventare la narrazione una sorta di storyboard, un romanzo visivo dalle parole pop up, aprendo ogni lettore all’immaginazione. E non solo, il tutto è accompagnato da una colonna sonora (link) che enfatizza la parola scritta, evoca le atmosfere e regala al romanzo un’inedita dimensione sonora.
Questo libro, che ribalta la saggistica tradizionale, trascina in un mondo apparentemente lontano, eppure così vicino a ognuno di noi. In fondo, come i protagonisti di Paolo Schianchi non esiste, siamo tutti costantemente connessi e immersi nella cultura post-web, anche quando non ce ne accorgiamo.
Paolo Schianchi, Paolo Schianchi non esiste, Dario Flaccovio Editore, Palermo, 2017, pp. 168, € 22,00
Paolo Schianchi è riconosciuto fra i principali teorici italiani del Visual Marketing. E’ docente di Visual communication e interaction design e Creatività e problem solving presso l’Università IUSVE – Venezia e Verona. Dirige i contenuti editoriali del portale internazionale Floornature.com. Si occupa di saggistica sulla cultura visiva contemporanea.

 

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio